Parlare di risultati sportivi non fa per me, dopo poco più di una settimana a leggere mail su mail dell’argomento, non ne posso già più! Prima o poi qualcuno mi dovrà spiegare come si fa a stare due ore incollati ad una sedia senza far altro che fissare la TV con gente che corre, tira, va, scende e risale!

Quindi ho deciso di continuare a parlare di sport, ma di farlo a modo mio.

E l’idea mi è venuta ieri mattina alle 7 che ero ancora sotto le coperte a decidere se abbandonare il piumone o darmi per malata. Sul mio cellulare mi è subito saltata all’occhio una notifica di facebook: Elisabetta e la sua news “Sci, corsi di trucco e parrucco per la Nazionale Austriaca“.

Ecco, questo è lo sport che mi interessa!!!

Ho deciso di approfondire, perché chi ha scritto quell’articolo è stato piuttosto inclemente con Michaela Kirchgasser, campionessa dello squadrone austriaco di sci alpino (l’Austria sta allo sci come l’Italia al calcio).

…ma che, se non sta attenta, può anche trasformarsi in… brutto anatroccolo.

Il Presidente della Federazione austriaca (chiaramente ha un nome impronunciabile) ha avuto l’idea di far brillare le sue stelle dello sci orfane della campionessa infortunata Anna Fenninger, con cui madre natura è stata decisamente molto generosa!

Ma tolta una compagna di squadra infortunata, la lotta per la conquista della Coppa del Mondo di Sci Alpino si fa a colpi di mascara!

Iniziando dalla prima della classe, la svizzera (ma di mamma italiana) Lara Gut:

O la supercampionessa americana Lindsey Vonn che conquista podi e copertine patinate:

Io capisco che il Presidente della Federazione austriaca si sia un po’ preoccupato, visto chI in squadra ha!

Ho preso le foto ufficiali delle prime 5 atlete austriache della classifica, nell’ordine: BREM Eva-Maria, HUETTER Cornelia, KIRCHGASSER Michaela, THALMANN Carmen e SCHMIDHOFER Nicole .

E le ragazze italiane? Saranno in grado di portare lo stile che contraddistingue la nostra nazione anche sulle piste da sci? Vediamole…

Undicesima nella classifica generale è Federica Brignone, milanese 25enne specialista dello slalom gigante coi suoi magnetici occhi verdi.

Segue, al numero 17, Nadia Fanchini 29enne bresciana di Lovere con il suo perfetto make up da gara, pronta per i primi piani delle telecamere:

Ventesimo posto per Francesca Marsaglia da Roma… come si fa ad imparare a sciare a Roma? Su e giù per i sette colli? A proposito, wikipedia mi dice che tra una settimana è il suo 26esimo compleanno! Lunghi capelli castani, labbra carnose e sguardo curato per lei.

Segue, al 26esimo posto, Manuela Moelgg (32enne di Brunico) che su facebook c’è solo con la sua pagina personale e quella del suo albergo sulle Dolomiti (Moelgg Dolomites Residence), quindi mi sono dovuta affidare a google e, su di lei, il lavoro dei make up artist fa la differenza. A sinistra un’immagine di qualche anno fa per un servizio fotografico e, a destra, decisamente più naturale (ho trovato anche delle foto con l’herpes labiale deturpante!).

Quinta italiana, con il 28 posto in classifica generale, Irene Curtoni. Nata a Échirolles in Francia e residente a Cosio Valtellino (SO), ha 30 anni. L’unica sua foto che ho trovato senza casco è questa…

Un po’ difficile, anche per le più esperte, giudicare il make up! ahahahahah

Beauty blogger in ascolto, quale make up da gara consigliereste alle nostre atlete?

Vediamo se quelle che seguo io ricevono il ping e rispondono…

https://jumpintothebeauty.wordpress.com/

https://estetistatraimulini.wordpress.com/

P.S. Elisabetta mi ha anche consigliato un tag da aggiungere al mio articolo… pur ammettendo la mia ignoranza (ma piena di dubbi e pesanti sospetti), io l’ho aggiunto. Secondo lei succederà qualcosa.

Pubblicato il: 20 Jan, 2016 @ 00:01

Annunci