Vacanze in America… Boston a metà

La sesta tappa del nostro viaggio in America è stata Boston.

Abbiamo deciso di soggiornare tre notti a Cape Cod (per non dover fare e rifare ulteriormente le valige) e così a Boston ci siamo andati in giornata. Dal Hyannis, dove soggiornavamo, dista solo 110 km.

DA RICORDARE

In prossimità delle grandi città, il traffico è sempre molto intenso, quindi  non pensate di metterci un’oretta a fare 110 km!
Abbiamo parcheggiato in centro Boston, nel palazzo della posta (AmeriPark, LLC
Garage at Post Office Square Zero Post Office Square – Boston), dove la domenica si spendono solo 9 $ per lasciare l’auto tutto il giorno.

 

Usciti dal parcheggio del palazzo delle Poste, ci si trova in questo giardino

Il tempo non è stato clemente neanche questa volta e la città ci ha accolto piovosa e avvolta dalla nebbia. Per questo la visita della città è stata molto superficiale e non siamo riusciti a vedere tutto ciò che avevamo programmato.

Visitare Boston è piuttosto semplice: basta seguire la strada di mattoncini rossi, il Freedom Trail, e si incontreranno i principali monumenti della città.

    1. Old North Church: Conosciuta come la Chiesa di Cristo, si tratta della chiesa più antica di Boston (1723), progettata da William Prince che volle emulare l’architettura di una delle chiese londinesi realizzate da Sir Christopher Wren.
      L’edificio si trova al 193 di Salem Street, una delle vie più belle del North End di Boston, dove la Rivoluzione Americana ha mosso i primi passi. La notte del 18 aprile del 1775, il sagrestano della chiesa Robert Newman, per avvertire Paul Revere che le truppe britanniche erano ormai avanzate oltre le sponde del Charles River in direzione di Lexington, si arrampicò fin sulla cima del campanile per accendere due lanterne come segnale d’avvertimento. Questo fatidico evento segnò l’inizio della Rivoluzione Americana.

    2. Faneuil Hall Marketplace: è il mercato cittadino di Boston. Fondato nel 1742 da un facoltoso commerciante, il Faneuil Hall oggi si divide in 4 grandi edifici, Faneuil Hall, Quincy Market, North Market e South Market, che tutti insieme vanno a racchiudere una vasta area pedonale dove si può trovare di tutto, dalle boutique a buon mercato fino a locali e ristoranti aperti quasi ad ogni ora. Sempre brulicante e nelle ore di punta addirittura super affollato, è uno dei punti nevralgici della città, tant’è che qui si riuniscono molti artisti di strada per proporre le proprie esibizioni.



    3. Freedom Trail: Una passeggiata lungo il celebre sentiero del Freedom Trail è uno dei modi migliori per respirare l’atmosfera di Boston e assorbire lo spirito di una città ricca di monumenti storici. Se siete di fretta e in buona forma, potrete coprire la lunghezza del percorso in un’ora, ma di certo non vi basterà per fermarvi e visitare i vari siti lungo la strada. La cosa migliore è quella dedicare almeno tre ore al percorso del sentiero a passo lento, per godervi a pieno tutte le sue attrazioni storiche.

      Bunker Hill Monument
    4. Boston City Hall
    5. Common Park: Parco, giardino e monumento
    6. Giardini pubblici: Il Boston Public Garden si trova lungo la Charles Street, adiacente al Boston Common, ed è il più antico giardino botanico della nazione. Le famose Swan Boats (imbarcazioni con giganti cigni finti) percorrono in festa i Boston Public Garden ogni primavera, da quando sono stati inventati nel 1877 da Robert Paget.
      L’azienda che si occupa di queste strane imbarcazioni opera da metà aprile a metà settembre, ed è ancora gestita dai discendenti dell’inventore delle barche. Quando arriva l’inverno, lo stagno è aperto ai pattinatori sul ghiaccio.
      Orario: 10am to 5 pm – Biglietti 4$
    7. Back Bay: ubicato nella zona sud – ovest del Boston Common, un tempo Back Bay era una semplice zona paludosa che si affacciava lungo le sponde del Charles River. Intorno al XIX secolo venne risanata e da quel momento in poi è divenuta una delle maggiori attrazioni artistico – architettoniche della città: infatti, Back Bay viene spesso definito come un vero e proprio museo a cielo aperto di architettura di sapore francese ma declinato in stile vittoriano, dove non mancano i ritrovi per fare shopping, locali e ristoranti. Newbury Street, a tal proposito, si presenta come la strada più elegante per lo shopping a Boston.
      Bellissimi, invece, i Fens, giardini con prati all’inglese e laghi sullo stile di Central Park. Se siete amanti del baseball, non potete mancare una capatina al complesso sportivo di Fenway Park, la casa dei mitici Red Sox.
    8. Copley Square: è sicuramente una delle piazze più importanti di Boston, dedicata ad un suo illustre cittadino, John Singleton Copley, un famoso pittore ritrattista del XVIII secolo, la cui statua, realizzata da Lewis Cohen, domina l’intera area sul lato nord. Su questa piazza affacciano molti dei più interessanti edifici e varie attrattive della città, dall’Old South Church alla Boston Public Library passando per la Trinity Church.

Siamo entrati anche nella sede della Converse dove è possibile far personalizzare le proprie scarpe.

Seguendo il Freedom Trail si passa anche in quartieri caratteristici e particolari.

Non so perché ho fotografato un parcheggio…

Purtroppo, a causa del brutto tempo, molti da posti ci siamo passati di corsa (correndo verso il mercato coperto!), senza avere modo neanche di fare una foto. Vorrà dire che sarò costretta a tornare a Boston per finire la gita!

3 Replies to “Vacanze in America… Boston a metà”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...