Vacanze in America… le Cascate del Niagara

La terza tappa del nostro viaggio in America è stata Niagara Falls.

Non si può visitare l’America dell’Est senza passare dalle Cascate del Niagara.

Non sono le più grandi del mondo, almeno come altezza (come portata probabilmente sì, arrivano a 168.000 m³), ma questo luogo spettacolare è immerso in un contesto… cittadino! Già, attorno alle cascate, sia lato americano, sia canadese, si ergono grattacieli e un luna park.

Il modo migliore per vederle è salire a bordo di uno dei battelli che ti porta dritto al centro delle cascate. Sia che si parta dagli Stati Uniti, sia dal Canada, la destinazione sarà la medesima: il centro del ciclone! Le cascate più grandi sono le Horseshoe Falls.

Il giro sul battello dura circa 20′.

Abbiamo poi deciso di attraversare il Rainbow Bridge a piedi (è lungo circa 250 metri) e sconfinare in terra canadese. Alla fine del ponte c’è la vera e propria dogata dove chiedono cosa andate a fare oltre confine, quanto tempo avete intenzione di stare e dove alloggerete. Era quasi l’ora di pranzo, così io gli ho risposto che saremmo andati a mangiare, un paio d’ore, e poi rientrati negli Stati Uniti. Al ritorno, per attraversare il ponte, bisogna pagare 3 $ (canadesi o americani).

Consiglio di andare dal lato canadese perché la vista è decisamente più spettacolare e, se si è fortunati, si potranno vedere anche degli arcobaleni che si formano sulle cascate.

Un altro spettacolo imperdibile sono le cascate di notte. Al calar delle tenebre, si accedono i riflettori che illuminano le cadute di diversi colori. Alle 22 in punto inizia anche lo spettacolo pirotecnico. Senza saperlo, siamo arrivati pochi minuti prima che iniziassero i fuochi d’artificio.

Pernottamento fuori dal centro, al Moonlite Motel, struttura di un simpatico italo-canadamericano, Eddy, che parla più calabrese che italiano.
Spesa: 32 € a testa per una camera da 5 posti letto, parcheggio e colazione compresi.

Attenzione: a Niagara Falls ci sono diversi parcheggi con prezzi che vanno dai 9 ai 30$ per l’intera giornata. Noi abbiamo parcheggiato al mattino in quello da 9$, ma quando siamo tornati a prendere l’auto il prezzo era diventato 25$ (per chi arrivava, non per noi che avevamo già pagato).
La sera, invece, per vedere i fuochi, abbiamo parcheggiato in strada dove si pre-paga in base a quanto si ha intenzione di stare.

 

6 Replies to “Vacanze in America… le Cascate del Niagara”

    1. Bellissimo! Io il lato canadese l’ho fatto nel 2010 (quando ho fatto il giro del Canada) ed effettivamente, dal punto di vista visivo, è più spettacolare ma semplicemente perché hai le cascate più grandi frontali e non laterali. Però dal lato americano vedi tutta la potenza dell’acqua poco prima che si butti giù.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...