Uno dei miei vicini di casa ha preso l’abitudine di lasciare l’auto parcheggiata vicino al portoncino d’ingresso, dove la lasciava l’altro vicino di casa a cui è stato chiesto, già in passato, di non metterla più.

A me non dà fastidio in sé l’auto parcheggiata in mezzo ai piedi. Nel senso che devo aggirarla per entrare e uscire di casa, ma chi se ne frega. Capisco però la ragazza del primo piano che ha il balcone della camera proprio lì e se lo vede passare davanti. Ma ora lei è un anno che non ci abita più.

Lui ormai la sera l’auto la mette quasi sempre in box e in quel posto ha preso l’abitudine di mettere la sua station wagon l’altro vicino di casa, quello coi quattro figli pestiferi.

Il problema è che la mette a circa 2/3 metri dal muro così è più comodo a scendere. Così io, per entrare nel mio box, devo fare 4138445 manovre.

Una sera, alle ennesime 4138445 manovre, gli ho attaccato un post it alla porta:

Non mi dà fastidio l’auto parcheggiata in cortile, però mettila vicino al muro, perché io non riesco ad entrare in box. La prossima volta ti citofono per spostarla anche se è notte e i bambini dormono.

Non ha più messo l’auto in cortile.

Annunci