Fino a quando vivevo a casa dei miei genitori, non mi ero resa conto di quante cose “schifose” vivessero con noi.

Non mi riferisco alla spazzatura, al WC o altre cose che palesemente non sono proprio piacevoli, ma altri oggetti che, in maniera più subdola, fanno davvero schifo.

Mi sono presto imbattuta nel filtro della doccia.

Il mio è fatto a fungo, come questo:

In pratica sembra sempre tutto perfetto… fino a quando non sollevi la capocchia del fungo. Sotto si trova un affare grigio con tanto di piccola maniglia per sollevarlo e, sotto, un altro di plastica di colore blu. Ecco, tra questi due elementi del filtro si annodano, incastrano, appendono i capelli che quasi non mi capacito di quanti possano essercene lì visto che non sono ancora pelata.

A condire il tutto, ci si aggiunge il bagnoschiuma… eggià, visto che non facciamo la doccia a 90° e non usiamo il Calgon per lavarci, i saponi (così come i detersivi in lavatrice) non si sciolgono completamente, si impastano insieme ai capelli appesi al filtro e il risultato è una delle cose peggiori che si possano immaginare.

Gli americani li chiamano Shower hair monster.

Fonte: web Capelli accumulati nello scarico della doccia in due anni e mezzo
Annunci