No, non è il cane che occupa due parcheggi, ma il suo padrone che si sente pure il padrone della strada.

Di fronte a casa mia c’è una casa coloro mattone dove abita una famiglia di tre persone e due cani. Un ragazzino di 12 anni, una signora che va a lavorare alle 8 e un uomo che guida un grosso macchinone che parcheggia “in mezzo” occupando 2 dei 3 posti auto della via.

Ecco, 2 dei 3 posti auto che ci sono nella via alla nostra altezza. Basterebbe che mettesse bene l’auto per dare la possibilità anche ad altre 2 persone di parcheggiare sotto casa. Ma no, a lui probabilmente non importa.

In questa grande casa con i mattoni a vista lui e la sua famiglia ci vivono da un paio d’anni. L’hanno completamente ristrutturata, cambiando anche il tetto. Il loro cortile è ancora un cantiere dove gli operai (siamo arrivati alla terza Impresa di Costruzioni che ci lavora) lavorano fino a quando fa buio.

Per un anno e mezzo non hanno avuto il cancello. C’era solo una fragile rete che il loro cane più volte ha divelto per assalire altri cani che passavano nella via. Compreso il mio.

E basta.

Ora c’è il cancello e la casa è in vendita.

Annunci