Il nostro terzo giorno a Londra è stato quello del compleanno di mio papà, quindi nell’itinerario abbiamo inserito una tappa di qualcosa che interessasse unicamente a lui.

Era anche il nostro secondo giorno di London Pass, costato 83 £ e utilizzato, il primo giorno, per 72,80 £.

La nostra giornata è iniziata con la visita alla stupenda Westminster Abbey. Con il London Pass, oltre a saltare la fila alla cassa, avevamo diritto all’audio guida.
La visita dell’abazia è molto interessante, ma più che una chiesa, sembra un cimitero per tutti i regnanti e poeti che vi sono sepolti.
All’interno era vietato scattare fotografie.

Prezzo: 20 £, gratis con il London Pass.
Spesa complessiva: 92,80 £

Usciti da Westminster, abbiamo preso l’autobus ma il traffico era talmente congestionato che, dopo mezz’ora, avevamo fatto solo 3 fermate! Così siamo scesi, perché la nostra destinazione era un po’ distante dal centro e, a quel ritmo, non ci saremmo mai arrivati!
Abbiamo preso la District Line in direzione Wimbledon e siamo scesi a West Brompton per andare a vedere lo stadio del Chelsea FC.

Nota di colore: la fermata di West Brompton è di fianco al cimitero che va attraversato per arrivare allo Stamford Bridge.

A Londra ci sono ben 6 stadi di calcio e abbiamo scelto questo perché compreso nel London Pass (insieme a quello dell’Arsenal) e allenato da Antonio Conte. Come già scrivevo qualche giorno fa, mio padre è juventino, quindi questa ci è sembrata la scelta più logica

I posti a sedere del parterre dello stadio sono praticamente in braccio ai giocatori! In Italia penso non sarebbe fattibile perché noi siamo calorosi e ci sembrerebbe logico, dopo un goal, andare ad abbracciare il calciatore che ha segnato! Come si può vedere, le barriere sono di fatto assenti e la prima fila è dietro alla prima barriera blu visibile.

Prezzo: 22 £, gratis con il London Pass.
Spesa complessiva: 114,80 £

Al ritorno abbiamo preso la metropolitana a Fulham Broadway, così abbiamo evitato il cimitero. La nostra nuova tappa è stata la cattedrale di St Paul, dentro cui, come al solito, era vietato fare le foto.

Come già Westminster, anche St Paul’s Cathedral è un cimitero più che una chiesa.
Siamo saliti sulla cupola, ma solo fino alla Golden Gallery perché oltre non si poteva andare.
Dopo siamo scesi nella cripta dove, tra le altre, c’è la tomba dell’ammiraglio Nelson.

Foto via Pintereset

Prezzo: 18 £, gratis con il London Pass.
Spesa complessiva: 132,80 £

Usciti dalla cattedrale, abbiamo preso la metropolitana per andare all’imbarco della City Cruises della fermata Tower Pier.
Eravamo piuttosto stanchi, quindi la crociera è stata anche l’occasione per stare seduti un po’!

Le tappe sono state Greenwich Pier,

ritorno a Tower Pier

e Westminster Pier.

Da lì sarebbe andato al London Eye Pier (di fronte al Westminster Pier), ma siamo scesi perché era tardi e non vedevamo l’ora di andare in hotel a riposarci un po’ prima di cena.

Il nostro biglietto valeva 24 ore, quindi avremmo potuto riprendere la nostra crociera la mattina successiva.

Prezzo: 18,50 £, gratis con il London Pass.
Spesa complessiva: 151,30 £

Senza London Pass, costato 83 £, avremmo speso ben 151,30 £ che sono quasi 180 Euro!!!!
Quindi non posso che consigliarvelo perché ne vale davvero la pena. Tutto è impossibile farlo perché la città è davvero molto grande e gli spostamenti lunghi, però anche con un programma di media intensità, il risparmio è notevole.

Loro consigliano queste visite:

1 Tower of London FATTO
2 Hop on Hop off Bus Tour FATTO
3 Thames River Cruise FATTO
4 Windsor Castle
5 Westminster Abbey FATTO
6 London Bridge Experience
7 Tower Bridge FATTO
8 London Zoo FATTO
9 Kensington Palace FATTO
10 Hampton Court Palace

Abbiamo fatto 7 attrazioni consigliate su 10, saltando le due fuori Londra (Windsor Castle e Hampton Court Palace) e il London Bridge Experience che, dalla descrizione, credo sia qualcosa di più adatto per i bambini.

Se vi interessa sapere cosa ho visto nei primi due giorni di visita, ecco i link:

LONDRA giorno 1

LONDRA giorno 2

 

Annunci