Girovagando sul web, sono incappata nella foto della scarpiera di Chiara Ferragni.

I maschietti all’ascolto potrebbero pensare che sia morta di invidia, come gran parte delle donne alla vista di cotanti calzari per piedi.

A parte che credo che Chiara metta praticamente solo quelle che sono a terra, perché quelle in alto, non essendoci una scala, la vedo un’impresa per lo meno poco pratica.

Ma poi, fateci caso: le sue scarpe sono di 4 o 5 modelli. Non di più.

Le piacciono le scarpe con tacco a spillo stringate. Le ha di tutti i colori.

Le piacciono i sandali, prevalentemente di colore beige.

Ha delle sneakers, dei bikers e poco altro.

Io, invece, ho scarpe dappertutto sparse in casa.

Due paia all’ingresso: un paio per andare in palestra, l’altro per il tempo libero.

Uno sotto l’attaccapanni… sto usando spesso queste per l’ufficio.

Un paio di bagno… altro paio che uso spesso per il lavoro, quelle col tacco (non prendetemi in giro!!!).

Gli stivali nell’armadio… sono tutti alti al ginocchio: due bassi neri, un paio marroni e un paio col tacco che non metto da un paio d’anni, mi sa.

E le altre a posto, nella scarpiera, dove ci sono i miei stivali preferiti dell’anno (quelli neri al secondo piano dal basso). Lo spazio libero sarebbe delle scarpe rimaste sotto l’attaccapanni.

Poi ci sono quelle dell’altra stagione. Messe via. Da qualche parte ho anche gli stivali per la neve.

Chiara Ferragni ci frega perché lei mette i sandali anche in inverno. Mica prende il metrò all’ora di punta che le pestano i piedi!

E poi uno al mattino già c’ha fretta, mica può perdere tempo a scegliere il colore del modello che ha già deciso di mettere! Meglio (quasi) tutte le scarpe nere, un problema in meno.

Annunci