Nelle mie vite precedenti ero una strega sensitiva bruciata e impiccata

Vi siete mai chiesti chi eravate nelle vostre precedenti vite?

Ogni tanto mi piace pensare che esista la reincarnazione. Non che ci creda a livello religioso, è solo qualcosa che mi diverte, soprattutto mi diverte pensare chi possa essere stata nella mia eventuale esistenza precedente, magari cogliendo indizi da quello che sono oggi.

Anni fa, una signora che leggeva i sassi, mi disse che sono un po’ sensitiva ma non lo sapevo. Non che il fatto di “saperlo”, mi abbia cambiato qualcosa. Cosa dovrei fare per essere una sensitiva che non sa di esserlo?

Ma questo, forse, mi fa “sapere” chi sono stata.

Leggevo, sempre anni fa, che le nostre paure attuali potrebbero essere frutto delle nostre vite precedenti, o meglio, delle nostre morti precedenti. Chi ha paura del vuoto o soffre di vertigini, potrebbe essere deceduto cadendo dall’alto… cose del genere.

E allora io che ho paura del fuoco?

Allora io che non sopporto nulla attorno al collo?

Così ho pensato che… essendo una sensitiva, in una delle mie precedenti vite sono stata una strega condannata al rogo. Per questo ho il terrore delle stelline di capodanno, non so accendere un accendino, non riesco a stare vicino ad un falò, ho obbligato i miei a comprare il parascintille per il camino, non avrei mai perso in considerazione un appartamento con una fonte di fuoco i casa. In realtà mi fa paura anche la fiammella del gas della cucina. Neanche a parlarne, per me, di fiammiferi e cerini, non sarei mai in grado di farlo accendere e, se si accendesse, lo lancerei.
A scuola guida, nel capitolo del pronto soccorso, non sono riuscita a leggere il capitolo delle ustioni. Tremo alla sola idea di vedere un’ustione.

Secondo punto: le collane. Se metto una collana, mai troppo stretta perché mi manca l’aria, la prima cosa che faccio arrivata a casa, è toglierla. Anche quelle lunghe, ben lontane dal collo. Non sopporto neanche lupetti e dolcevita. Mi sento stringere ed io ho bisogno di respirare.
Che nella mia vita precedente mi abbiano impiccato?
Magari durante l’inquisizione, quando le streghe venivano sottoposte alle peggio torture, mi hanno appesa per il collo e ci sono rimasta. O quasi.
Infondo ero (e sarei anche oggi) una sensitiva e in quel periodo questa dote spaventava e andava recisa alla fonte.

Però no, non mi hanno mai defenestrato e nemmeno sono affogata, perché non mi fanno paura né il vuoto, né l’acqua.

43 Replies to “Nelle mie vite precedenti ero una strega sensitiva bruciata e impiccata”

  1. Ciao Mi chiamo Paola ho 36canni e sono di Genova. Sono staurofobica e aracnofobica, vorrei sapere se queste due fobie specialmente la paura dei crocifissi possono essere legate ad una delle mie vite precedenti. So per certo di averne vissute 4 prima questa.

    "Mi piace"

  2. Potrei scrivere un libro intitolato Io & le mie fobie.
    Ragni ed insetti vari.
    Soffro di vertigini, per cui il vuoto. Però adoro viaggiare in aereo. Mah…
    Topi. Mi fanno rabbrividire perfino le cavie ed i criceti.
    I gatti. A parte che sono allergica, ho sempre avuto la fobia di essere graffiata da loro.
    Il sangue. Mi fa svenire. Non solo se mi taglio io, ma anche se lo fa qualcun altro. Naturalmente quello di film e serie tv no perché so che è finto, ma la vista di una ferita vera che sanguina mi provoca la perdita dei sensi. Quindi non contate affatto su di me se vi tagliate mentre affettate le verdure. E non potrei mai diventare un vampiro, forse in una vita passata sono morta per causa loro però 😉
    Ok, dottoressa, qual è la diagnosi??? 😛
    Mchan

    Piace a 2 people

    1. Sei morta dissanguata in diversi modi. Probabilmente una volta almeno ti hanno sgozzato e lasciato lì ad attendere la tua fine. Un’altra volta ti hanno accoltellato, magari allo stomaco e, di nuovo, ti hanno lasciato lì. Tutte le volte con i topi a farti compagnia. Ti sembra plausibile?

      Piace a 2 people

      1. Az… ellamiseria! Boh io odio gli aghi, il mio incubo era venir morso da un cane rabbioso, ma non tanto per il cane, quanto per le punture sulla pancia! Forse in un’altra vita mi hanno crivellato di frecce ad altezza ombelico??

        Piace a 1 persona

      2. Che bello… Cioè è veramente interessante come cosa, ma lo beatificano per la religione cristiana? Mumble, non ricordo (vado a braccio, niente Wikipedia) se era stato battezzato o meno…

        Piace a 1 persona

  3. Io ho paura del vuoto, non a livello di fobia, ma mi crea molto disagio…quindi deduco in un’altra vita di essere morta cadendo in qualche diruppo. Ecco ora che ci penso una cosa che mi terrorizza è passare in macchina nel bordo di una strada a picco sul mare, a piedi nulla ma in macchina mi pietrifico. Pauraaaa

    Piace a 1 persona

  4. Sono aracnofobica, ma non ho problemi con insetti, rettili e serpenti. Il sangue mi fa impressione, tanto da saltare interi pezzi nei libri che leggo. Infine ho paura degli oggetti a punta, che sia un coltello o qualcosa di più innocuo tipo una penna; con gli anni ho cercato di combattere queste fobie, ma un tempo potevo paralizzarmi davanti a una matita puntata verso di me!

    Piace a 3 people

  5. Mi ci stai facendo pensare.
    Ho paura dei tuoni, ma non da sempre.
    Di cadere da un’altezza qualsiasi, di topi e altri animali disgustosi, dei serpenti anche se mi piacciono.
    Non so come considerare la cosa.
    Però ho un’alta dose di mancinismo pur essendo destrorsa quindi forse in una vita precedente avevo un/a gemello/a.

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: