La prima serata è andata in onda ieri sera. Come ogni anno, mi sono trasferita in quel di Sanremo per seguire il festival in prima linea.

Con All Music Italia abbiamo stilato la nostra classifica, o meglio, abbiamo dato i voti alle canzoni.

Non sto a trascrivervi tutta la pappardella, se siete interessati, la potete leggere qui (LEGGI QUI).

Ecco il mio commento, per niente professionale.

Giusy Ferreri cantare canta, ma al posto del microfono usa il citofono da collaudare. E stona. Di brutto.

Fabrizio Moro qui a casa-All Music Italia ha fatto rivoltare l’ormone tanto che J. è da stamattina che continua a cambiare look alla ricerca di quello giusto per l’intervista di stasera.

Elodie non mi piace. Ha i capelli rosa e le sopracciglia grigie. Penso che Clio Make Up non approverebbe mai! In più, nel momento clou della canzone, alza l’ascella sudata come Ricky Martin dopo Maria.

Lodovica Comello è una star di Violetta che tenta il grande passo verso l’età adulta. Trova il burrone.

Fiorella Mannoia, la Fiorellona nazionale, trascina nel suo successo Amara che due anni fa ci ha inturbato la testa per renderci simili a lei. Le auguro un gran successo che si merita (ad Amara, Fiorella già ce l’ha).

Alessio Bernabei canta la versione 2017 della canzone dell’anno scorso. Cambia il tono dell’oh oh, ma continua ad occupare 3/4 del brano. Complimenti per il testo oooh oooh.

Al Bano è vecchio e anche quest’anno esce dalla naftalina per finire sul palco dell’Ariston. Canta come si cantava 50 anni fa, ok, fa parte della sua età e ci sta. Ma perché non va in pensione come fanno i suoi coetanei operai? Visto poi che la sua è l’ultima generazione che se lo può permettere…

Samuel dei Subsonica canta come Samuel dei Subsonica. Presenta un brano che poteva presentare con la band, ma lascia gli amici a casa. Egoista e non poco.

Ron sale sul palco con gli occhiali da sole. Ma non gliel’hanno mai detto che è maleducazione?

Clementino arriva dalla Campania e fa il classico rap dei rapper campani. Già sentito, trito e ritrito. Senza alcuna novità né motivo per cui dovrei ascoltarlo di nuovo.

Ermal Meta potrebbe prendere il posto di Damon Salvatore in The Vampire Diaries, se non fosse arrivata l’ultima serie. No, vabbé… Ian è intoccabile. Facciamogli prendere il posto di Enzo che nell’ultima puntata è…. opsssss allarme spoiler. Ermal è bravo. Sì, come autore. Peccato che non regga il palco live… quindi, visto che assomiglia ad Enzo nell’ultima puntata di TVD e sul palco stonicchia, ma scrive belle canzoni… fossi in lui continuerei a fare l’autore. Meno stress.

Annunci