Friendz è una genialata.

L’idea di fondo del fondatore, Alessandro Cadoni, è semplicissima: perché non sfruttare la mania delle foto scatenata dagli smartphone per trarne profitto?

E così… beh, non proprio così… questa è la versione stilizzata… a metà del 2015 nasce Friendz Srls. Quella “s” finale piccola sta per semplificata. Quindi Società a Responsabilità Limitata Semplificata, opportunità che c’è da qualche anno per agevolare l’imprenditoria giovanile per avviare aziende con un capitale sociale irrisorio (ci sono Srls con 1€ di capitale, ovvero nulla).

Friendz nasce a Varese, ma l’affare viene fiutato da una vecchia volpe del web che si chiama Triboo Spa che, se cliccate sul link e guardate con quante aziende, siti e cose del web sono collegati, capirete perché l’ho definita “vecchia volpe”. E così la giovane truppa di Firendz “emigra” da Varese in quel di viale Sarca dove c’è il quartier generale di Triboo… tra l’UCI Cinemas e l’università Bicocca, per intenderci, uno dei nuovi cuori pulsanti di Milano.
Quell’immobile lo conosco piuttosto bene, anche se non l’ho mai visto. Prima che qualcuno me lo dica, la sede legale rimane a Varese, solo gli uffici emigrano.

Triboo diventa socia di Friendz, apporta nuovo capitale, come si suol dire… penso qualcosa in più di quel 23% del capitale sociale irrisorio che mostrano i dati pubblici.

Ma di tutta questa premessa, credo interessi solo a me che, per deformazione professionale (il mio profilo linkedin recita “Credit Analyst”), sono abituata a voler sapere con chi e di cosa sto parlando.

Quello che interessa è che ogni giorno, grazie a quest’app, si scattano fotografie che permettono di guadagnare crediti da scambiare poi in buoni acquisto. Come moltissime app.

Qui potete vedere l’album con le mie foto:

Friendz – Facebook

La diversità qui sta nella community che è fin troppo attiva… e poco (o mal) moderata.
Sicuramente è nata quando gli utenti erano pochi e, “i vecchi”, si conoscono tutti e hanno una certa confidenza tra di loro e coi moderatori. Noi nuovi passiamo dal sentirci degli ospiti (anche un po’ scomodi), allo scontrarci con un muro di gomma coeso (“ha ragione lui perché lo conosco, te no!”).

Ecco, l’app mi piace, la community penso sia gestita male e moderata ancora peggio.

In Friendz ci vedo un grande potenziale, ma deve ancora crescere. Molto.

…e aspetto che arrivi il fascicolo sulla mia scrivania. Anzi, mi sorprende che ancora non sia arrivato… #ioboh

Se volete iniziare a scattare (e guadagnare) anche voi, qui trovate i link per Apple Store e Google Play. Il mio codice invito è oriana25568.

Mettete il mi piace alla foto della mia foto della campagna #gcome che ha scatenato l’inferno nella community!

Annunci