Cerca

I discorsi dell'ascensore

il BUONGIORNO del 2 luglio: SALDI

10 thoughts on “il BUONGIORNO del 2 luglio: SALDI

Add yours

  1. Non sono un fanatico dei saldi, forse noi maschietti abbiamo una forma mentis differente.
    Però un paio di jeans e delle scarpe leggere… ci faccio un pensierino.

    Liked by 1 persona

    • Mi piace comprare, ma non mi piace girare per negozi solo per guardare… invece molte femminucce amano anche solo provare i vestiti e poi li rimettono al loro posto. Io, se li provo e mi piacciono, poi li compro… quindi evito del tutto

      Liked by 1 persona

  2. Siamo fottuti! Domenica abbiamo già programmato una gitarella all’outlet di Barberino…è la fine! Ciao portafogli, ciao!

    Liked by 1 persona

    • ahahhaha io per il momento non ho voglia di andare in giro… e l’unica cosa che ho comprato è il manico nuovo per il mocio

      Mi piace

      • Ahahahah utile anche quello, se era a saldo poi va sempre bene 😀

        Mi piace

      • No, ma ho dovuto “litigare” con le commesse per 2,90€.
        Avevano messo i bastoni da vendere insieme al secchio (19,90€) insieme a quelli di ricambio (2,90€) e secondo loro io dovevo capire di aver preso quello “sbagliato” perché non c’era il codice a barre.
        Sinceramente io l’ho preso dal cesto dove c’era l’etichetta con il prezzo… mica mi sono messa a guardare il codice a barre o no… come non posso sapere se qualcuno si è divertito a spostare i bastoni da un contenitore all’altro!

        Mi piace

      • Sarebbe il loro lavoro infatti, peccato che non hanno voglia e danno la colpa a te XD

        Mi piace

      • mi ha pure detto di non fare polemica!!!
        Io capisco che sia scocciante lavorare di domenica, ma fa parte del loro lavoro… e, tra l’altro, il gran casa è aperto solo una domenica al mese e solo dalle 15 alle 19.30! Rispetto a chi lavora nei centri commerciali, stanno benissimo!

        Mi piace

      • L’educazione è il pane quotidiano insomma O.O
        Rimango un po’ scioccata…ho fatto la commessa in passato e la prima cosa che ti insegnano è di essere (nei limiti) servizievole nei confronti del cliente, di aiutarlo se ha bisogno, di non dire parolacce e di rivolgersi sempre con garbo anche se sono rimpicoglioni…la tizia in questione mi sa che ha saltato la fase formazione!

        Mi piace

  3. Speriamo io ho assolutamente bisogno di un paio di sandali. ..non posso continuare a girare con le scarpe da ginnastica per tutta l’estate

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑