Quote Challenge, Day Three – LAURA PAUSINI

Ed eccoci al giorno tre del lunghissimo (3 giorni, appunto) tag che arriva da lontano a cui sono stata invitata da Ispace Ligth.

Le solite tre regole:

3 giorni
3 canditati ogni giorno
3 citazioni

E veniamo alle citazioni, musicali, del giorno per le quali mi ispirerò alla mia serata di ieri.

Il mio amico Massy ha avuto la brillante idea di andare davanti allo Stadio San Siro per vedere gli accampati del concerto di Laura Pausini, anzi, dei concerti, perché saranno uno stasera e uno domani. Abbiamo fatto video e foto e ne verrà fuori una sorta di reportage su All Music Italia.

Dovete sapere (io non ne avevo idea, visto che non seguo la Pausini, anzi, potrei dire che praticamente non ascolto cantanti donne) che i pausiniani sono una tifoseria… metodica. Così i primi temerari sono arrivati davanti al Meazza già lunedì sera ed è partita la macchina organizzativa: tende, transenne, para pioggia e pennarelloni per scrivere i numerini. Le persone, pian piano, si sono aggiunte al punto che ieri sera abbiamo contato ben 72 tende (Decathlon ringrazia) dentro le quali dormivano mediamente 3 persone. Dormire è una parola grossa, perché quelle canadesi, spesso, erano davvero minuscole!

Si tratta di gente che arriva da ogni parte del mondo, abbiamo trovato ragazzi di Los Angeles, Minorca, Londra, Zurigo, ma anche dall’hinterland milanese che preferiscono dormire sotto la pioggia per condividere la passione per Laura piuttosto che tornare a casa all’asciutto nel loro comodo letto.

Per avere un’idea del fenomeno (per me) inaspettato, intanto potete leggere qui.

Quindi questo tag lo dedico a loro e alla loro follia, ma tenete conto che la mia conoscenza della Pausini è ferma al 1995 o giù di lì…

1 – Bastava

Questa canzone l’ha presentata a Sanremo Giovani una mia amica, Eleonora Crupi, e venne, per motivi a me sconosciuti ed incomprensibili, scartata. Qualche tempo dopo l’autore del brano fece ascoltare il suo provino a Laura Pausini che volle mettere quel pezzo nel suo disco. Per ringraziarla, la invitò a cantare al suo concerto di Milano. Per ovvi motivi il microfono della Pausini era decisamente più alto… e noi eravamo la tifoseria di Eleonora… diciamo che se non fosse stato per lei, non avrei nemmeno comprato il biglietto del concerto!

2 – Tutorial

La mia seconda citazione è il tutorial. Ieri sera abbiamo raccolto una cinquantina di quelle persone accampate davanti allo stadio e le abbiamo fatte ballare e cantare.
Quando sarà online, farò il reblog dell’articolo.

3 – Gli esordi

Come dimenticarci di quella Laura Pausini appena 19enne che si presentò sul palco di Sanremo? Il ciuffo cotonato era di gran moda in quel periodo, ma quella giacca bianca è davvero improponibile!

E veniamo all’ultimo punto, le tre nomination (spero di non nominare qualcuno già nominato).

cilieginasuccosa

Paola

larossanelbosco

 

29 Replies to “Quote Challenge, Day Three – LAURA PAUSINI”

  1. Sono stata al concerto della Pausini ieri sera, bello lo spettacolo e brava lei (e tengo a precisare che non sono una pausiniana) 😊. Quelli della Pausini sono dei fans molto “sfegatati” e “compatti”, sulla sua pagina Facebook si contano migliaia di elogi, mai una parola sgradevole (cosa che può capitare con altri artisti). Mi dispiace leggere che “Bastava” sia stata scartata a Sanremo, presentata da una ragazza giovane, per poi essere portata al successo dalla Pausini.

    Piace a 1 persona

    1. Per loro è un momento di aggregazione. C’erano ragazzi che, nonostante avessero l’albergo, hanno preferito dormire davanti allo stadio, andando in hotel solo per lavarsi…
      Io non lo farei mai, anzi, non l’avrei mai fatto nemmeno a 20 anni… sono troppo snob per queste cose.

      Piace a 2 people

      1. io, l’unica volta che ho seguito un artista, avevo il pass “all areas”, quindi potevo andare nel backstage… in ogni caso, non l’avrei mai fatto perché sarei arrivata al concerto talmente stanca, da non godermi più lo spettacolo…

        "Mi piace"

      2. la mia massima pazzia è stata andare al 1° concerti di Ligabue al campovolo, partendo subito dopo il lavoro (era di sabato e lavoravo fino alle 13), concerto la sera, siamo ripartiti da reggio emilia all’1 con l’unico maschio del gruppo che insiste per sedersi al posto passeggero… appena metto in moto, si addormentano tutti e 4. Colonna per ore per uscire dalla zona campo volo, al primo autogrill mi sono fermata a dormire anche io. Siamo arrivati a Milano alle 7 del mattino. Col tizio non ci ho mai più parlato (credo di aver cancellato anche il suo numero dalla storia). Io ho una sola regola in auto: chi si siede al posto del passeggero deve stare sveglio per tenere compagnia a chi guida che non è un autista!!!!

        Piace a 1 persona

  2. Non sono fan della Pausini nemmeno io, anche se alcuni suoi brani mi piacciono molto ed infatti li ho nell’i-pod, però conosco lo stesso il fenomeno accampamento pre concerto perché ultimamente accade spesso, specie tra chi ha il posto sotto il palco quindi non numerato. Tanta ammirazione per coloro che riescono, io sinceramente ho il mal di schiena a stare anche solamente quell’oretta in fila per entrare con il posto seduta… Sono un mezzo catorcio :-p
    La storia di Bastava l’avevo letta, bellissima canzone tra l’altro, misteri della giuria di Sanremo Giovani. Ma poi nemmeno troppo: Eleonora veniva da Amici ed all’epoca non era poi tanto visto bene, specialmente nella sezione giovani. Comunque è stata molto carina la Pausini ad invitarla e farla esibire ad un suo concerto, mi piacciono questi gesti. I “grandi” dovrebbero essere dei mentori e non avere paura del nuovo che avanza, un po’ in tutti i campi.
    Mchan
    Ps: ma poi l’intervista a Max Pezzali? Sei riuscita a farla?

    Piace a 1 persona

    1. Non l’ho fatta io, ma un nostro collaboratore (meglio, io sono imbarazzatissima a fare le interviste a voce e non so cosa chiedere)… tra l’altro un sito che si dichiara “testata giornalistica” ce l’ha copiata, copia incolla senza neanche cambiare le parole!!! Chiaramente gliel’abbiamo fatta togliere

      Piace a 2 people

      1. Sinceramente quella edizione l’ho vista poco, la seguo costantemente solo se mi colpisce uno o più ragazzi in particolare e di quell’anno salvavo solamente l’attore che però non era il massimo della simpatia, almeno lì dentro, poi lei mi pare sia anche entrata verso la fine. Avevo letto la notizia in qualche blog di musica quando uscì la canzone.
        Mchan
        Ps: tra l’altro mi sembra che era la stessa edizione di Amara, il cui vero nome è Erika, vero?

        "Mi piace"

      2. Credo di sì, perché loro sono molto amiche, quindi suppongo si siano conosciute là. L’anno scorso, a Sanremo, Eleonora faceva la corista di Amara che l’ha proprio voluta sul palco per lei perché, per tanti anni, hanno fatto le selezioni per il festival insieme.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...