Amo partire, amo viaggiare e scoprire posti nuovi.

Ma amo anche tornare a casa mia. Volete sapere perché?

1- Il mio letto
Per quanto quelli degli alberghi siano confortevoli, quello di casa mia me lo sono scelto e mi piace. È il mio, con le mie lenzuola colorate, la forma del mio corpo ed il mio cuscino. Se ho freddo posso prendere anche una coperta in più senza dover chiamare la reception in piena notte.

2- Le mie cose
A casa mia ho tutto ciò che è mio. Sembra banale, ma quando sei fuori ti rendi conto, immancabilmente, che qualcosa ti manca. Possono essere anche le forbicine per tagliare una pellicina che si è formata vicino al pollicione, ma se non ce l’hai, o ti tieni il fastidio o ne compri un’altra.

3- Colazione
Adoro la colazione degli hotel ed il loro buffet, ma è innegabile che abbia un apporto calorico pari ad un pranzo di nozze e un contenuto di fibre che renderebbe stitico anche chi non lo è. Meglio tornare al mio cappuccino fatto in casa, con le mie fette biscottate integrali e ai miei bastoncini di fibre esselunga.

4- Bagno
Il bagno di casa tua è uno dei pochi dove ti siedi sulla tazza e cammini scalzo senza preoccuparti di prendere qualche strana infezione esotica o anche solo una banalissima verruca.

5- Carta igienica
Quella degli hotel non è mai giusta: o è troppo sottile o troppo ruvida. A casa, invece, c’è la tua preferita, alla camomilla o alla cannella non importa, ma è quella che hai scelto tu.

6- Persone
Quando sei a casa hai attorno anche tutte le persone a cui vuoi bene, famiglia e amici.

7- Foto
Finalmente puoi stressare tu gli amici facendo vedere loro le foto delle tue vacanze e, naturalmente, pubblicarle su facebook.

8- Internet (se eri all’estero)
È finita la caccia al free wi-fi. Dopo un po’, andare da Mc Donald’s solo perché hai la certezza che c’è il wi-fi libero diventa nauseante… infondo il tuo fegato ti sta già chiedendo pietà per le patatine e la coca cola.

9- Lingua
Ora che non sei più un turista in terra straniera, puoi capire perfettamente cosa dicono le persone intorno a te e guardare con curiosità (o di traverso, dipende dalla situazione) quelli che parlano un’altra lingua.

10- Riposo
Ora che siamo arrivati al punto 10, ti puoi riposare. Così come si possono riposare i tuoi piedi che ti hanno portato in giro per tutto il tempo della tua vacanza.

Tornare è bello soprattutto perché, se non torni, non potrai mai ripartire!

Annunci