A tutti capita, ogni tanto, di riguardare le vecchie fotografie… magari dei tempi della scuola o dell’Università e la domanda che ci facciamo più frequentemente è: ma come ci conciavamo?

Vestiti, capelli e accessori. Non c’era niente che oggi sarebbe… socialmente accettabile.

Parliamo di capelli.

Noi ragazzi degli anni ’90 abbiamo vissuto, bambini, i cotonatissimi anni ’80, regno incontrastato della lacca e del volume. Senza parlare delle spalline imbottite di giacche, camice, maglioni. Tutto era eccessivo, anche il make up coloratissimo…

Noi bambini, invece, avevamo la nostra piccola moda fatta di accessori Naj Oleari: cerchietti, fermagli per capelli, elastici con fiocchi imbottiti con le loro decorazioni di piccoli oggetti svolazzanti.

Poi sono arrivati i ’90 coi ciuffi di lato pieni di lacca, talmente pieni che ogni mattina, prima di andare a scuola, eri costretto ad usare lo shampoo per togliere i residui che sembravano forfora. La nostra icona di stile? Naturalmente Kelly di Beverly Hills 90210:

Passata la moda dei ciuffi e dismessa la lacca (abbiamo contribuito attivamente ad allargare a dismisura il buco dell’ozono, è ovvio), si passa alla riga in mezzo con capelli piattissimi tipo Morticia de La famiglia Addams

Passando per il taglio scalato di Brenda di Beverly Hills 90210:

Mi sono portata dietro questo taglio per 20 anni: l’avevo sulle foto dell’abbonamento dei mezzi, del libretto universitario e, soprattutto, sulla patente!

Un paio d’anni dopo torna ad essere Kelly l’icona di stile per l’acconciatura: tutte noi ragazze, almeno una volta, siamo andate dalla nostra parrucchiera con la sua foto a chiedere proprio il suo taglio di capelli.

O quello di Natalie Imbruglia nel video di Torn:

…e siamo così arrivati fino al 1997.

In tutto questo ha fatto anche capolino (brevissimo per fortuna) il ritorno del frisee che, a differenza di quello del decennio precedente, doveva essere solo per qualche ciocca sparsa. Risultato: tra l’insignificante e l’orribile!

E fidatevi di me: io c’ero!

 

Annunci