Anno bisesto. Anno funesto che è iniziato un po’ al rallentatore, ma il grande evento del mese, il Festival di Sanremo, ha dato il suo contributo… e non mi riferisco ai cantanti perché per quello avrei dovuto fare un articolo ad hoc.

Si inizia con il solito avvistamento in metropolitana: la donna a pois. Oltre ai pantaloni, anche le paillettes del cappellino ricordano i pallini…

Il clown
A Sanremo si aggirava una signora di giallo e rosa vestita…

Dalla Russia con furore
…ed una col suo colbacco!

Cow-Girl
Tiziana, come spesso accade, ha un debole per lo stile animalier e ha immortalato la nostra cow girl che si accinge a prendere il pullman per la gita delle pentole della domenica.

The Beauty Boy
…ma non nel senso di carino, nel senso di beauty case! Il ragazzo qui in questione, anche se dalla foto potrebbe non essere così palese, segue una scrupolosa skin care. La sua pelle di pesca era perfetta, così come in nasino allinsù. Da notare il tronchetto con calzino alla caviglia e pantaloni skinny.
P.S. Anche la manicure è perfetta.

The Macho men
C’è chi ha una maniacale cura del corpo degna della più maniaca delle donne e chi, forte del suo berretto da baseball, è cultore del maschio virile nel senso più classico del termine.
L’alternativa B è la cuffia di lana.

Sole cuore amore e…. kiss me
Non è un pigiama e non è una cena a casa. Il baciatore seriale è un amico di Sabina, non mio!

Latex forever
Seppur passato di moda per manifesta scomodità, alcune persone non hanno ancora rinunciato alla finta pelle che fa da seconda pelle. La gonna rigorosamente abbinata ai tronchetti con finta pelliccia.

Chiappe al vento
Pensavo che l’orribile moda della vita bassa che più bassa non si può, talmente bassa che lascia vedere lo spartiacque tra le chiappe fosse, finalmente, acqua passata. Invece no.
Ma se questa moda è orribile già da sé, lo è ancora di più quando, oltre alle chiappe, dai pantaloni escono chili e chili di ciccia al punto che gli stivali simil UGG passano in secondo piano.
Grazie Tiziana!

La donna dei record
Questa non so come classificarla. I punti da rivedere sono tre:
1) la gonna a quadri
2) il calzino a righe
3) le scarpe
Come la possiamo definire?
Sabina, grazie per la foto!

E con questo è tutto. Qual è la tua foto preferita? La mia, naturalmente, quella delle natiche al vento perché i culi vincono. Sempre!

Se vuoi contribuire ai prossimi articoli, mandami le tue foto tramite il modulo contatti.

Annunci