certe volte guardo il cielo
i suoi misteri e le sue stelle
ma sono troppe le mie notti passate senza te
per cercare di contarle

Niente stelle, solo un tramonto che, all’improvviso, è apparso fuori dalla finestra dell’ufficio. Ieri.

E a me è venuta in mente questa vecchia canzone di Biagio Antonacci.

Annunci